martedì 15 novembre 2016

VOSTRO ONORE

Quando "Vostro Onore" sei tu.
Di solito questo termine viene utilizzato nelle aule dei tribunali per rivolgersi al Giudice, "obiezione Vostro Onore".
Storie che non ci appartengono e sembrano così distanti dalla nostra quotidianità.
Un giorno però, ti scontri con le difficoltà della vita e non puoi affidare tutto al destino.
Un grande guerriero giapponese che si chiamava Nobunaga decise di attaccare il nemico sebbene il suo esercito fosse numericamente soltanto un decimo di quello avversario.
Lui sapeva che avrebbe vinto, ma i suoi soldati erano dubbiosi.
Allora disse loro: "butterò una moneta, se viene testa vinceremo, se viene croce perderemo. Siamo nelle mani del destino."
Venne testa, i suoi soldati erano così impazienti di battersi che vinsero la battaglia senza difficoltà.
"Nessuno può cambiare il destino"  disse a Nobulaga uno dei suoi aiutanti dopo la battaglia.
"No? Davvero?" Disse Nobulaga, mostrandogli una moneta che aveva testa su tutt'e due le facce.
Se crediamo in noi stessi possiamo fare qualsiasi cosa, ma se non credi in te, chi ci crederà?

Nessun commento: