mercoledì 5 aprile 2017

GRAZIE ADRIANO

Sono stati 4 giorni difficilissimi, tutto è iniziato nella tarda mattinata di Venerdì quando una notizia tragica ha sconvolto la nostra esistenza.
La scomparsa di Adriano non è passata di certo inosservata come spesso accade in un ambiente freddo come questo, dove la Vita scorre frenetica, dove non c'è tempo per fermarsi, in un immaginario da favelas dove anche se muori non se ne accorge nessuno.
Per fortuna per Adri non è stato così: il calcio ha giocato un ruolo fondamentale, grazie a questo Sport si è fatto conoscere negli anni come una grande persona. Tanti gli amici disseminati negli anni: compagni di classe, di oratorio, di calcio, di lavoro, o semplici conoscenti della porta accanto.
Io ho conosciuto Adriano 7 anni fa e da allora siamo diventati inseparabili: un connubio fatto di sentimenti comuni, stati d'animo, pensieri e parole dette tra 2 persone che si fidavano l'uno dell'altro. Un mix di situazioni che in una dinamica come questa chiamarla una grande amicizia è a dir poco riduttivo. Ed è per questo che mi sento in dovere di ringraziare tutti coloro i quali hanno condiviso con noi il dolore di questi giorni.
Siete stati tantissimi. Vedervi al Rosario prima e al funerale poi è motivo di grande forza e coraggio per affrontare il domani.
Ringrazio inoltre tutti coloro i quali non hanno potuto partecipare al rito funebre ma hanno manifestato la loro solidarietà con sms, messaggi e telefonate.
Che Dio perdoni anche chi è rimasto indifferente e ha perso l'occasione per riconciliarsi col Padre Eterno.
Adriano oggi è salito in cielo e ci guiderà dall'alto. Grazie di cuore a tutti, siete un'immensità ed avete un cuore grande. Che Dio vi protegga. Pace e bene fratelli.

Nessun commento: