FELICE

FELICE

giovedì 28 maggio 2020

VIVERE IL FUTURO PENSANDO ALLE STELLE

In questo giovedì di fine maggio una stella brilla nel cielo, e se la immaginassimo vivente sarebbe alta, bionda e con gli occhi azzurri.
Non è una stella cadente e nemmeno una persona che è salita in cielo, è solo un ricordo che è ben radicato nella mente e nel cuore, e come un riflesso delle menta ti proietta il futuro.
L'immagine è nitida, chiara, luminosa, un po' come guardare la televisione ad alta definizione, non ti perdi nemmeno i dettagli, quelli che alla fine fanno sempre la differenza.
Una collana Svarovski ad imbellire un corpo già bello di suo, quel profumo rigorosamente Chanel, e poi quell'intimo di colore rosa che con la pelle abbronzata fa sembrare il tutto come una bandiera del Palermo. Non siamo tifosi, siamo solo fans, follower, seguaci, umili ammiratori di qualcosa che in passato, forse, ci apparteneva.
Oggi più di ieri abbiamo la consapevolezza di averci capito qualcosa: giorno dopo giorno, in un cammino lungo dove ai lati della strada ci sono stati solo nemici. 
Turbati per la nostra grande sensibilità, dove ognuno di noi è contro qualsiasi forma di violenza, verbale e fisica, dove le parole feriscono più di un coltello, dove le immagini sono spesso crudeli, dove la cattiveria umana rasenta la follia, siamo ancora qua, a difendere quel briciolo di dignità che ci è ancora rimasta, sognando la libertà tra pensieri e parole.
La sofferenza ci insegna a vivere nonostante quel coltello conficcato nel cuore, noi che per la giustizia avremmo dato l'anima, io che per quella Stella avrei dato la Vita, non ci resta che aspettare il calar del Sole, alzare gli occhi al cielo e vedere quella luce brillare immaginando di essere accanto a Lei per potergli sfiorare le labbra.
Ed è così che anche un giorno apparentemente normale, si trasforma in un qualcosa che ti suggerisce che vale la pena di vivere. Pensando a Lei, a quella stella che brilla nel cielo.

Nessun commento: