FELICE

FELICE

martedì 23 giugno 2020

COSA RIMANE DI QUESTA VITA

Il titolo di questo Post è una riflessione a voce alta sul vero valore di questa Vita, sul senso di questo cammino. Beh per ognuno la Vita ha un valore diverso. Se dovessimo paragonarla ad un colore, diremmo che assomiglia ad un arcobaleno, dove ogni sfumatura rappresenta ognuno di noi. 
Difficile racchiudere con esattezza tutte le sfaccettature, tutte le dinamiche, tutte le situazioni che collassano in un preciso istante.
Dal canto mio posso asserire che nella Vita non esistono vincoli per i quali tutto è bianco o nero. L'intelligenza della nostra coscienza interiore ci suggerisce che bisogna adattarsi alle situazioni, guardare oltre a certe catene mentali. 
A volte rinunciamo a qualcosa che ci porta felicità solo per capriccio, per orgoglio, per forma mentis, per carattere. Ma cos'è il carattere se non una rigida disciplina di una mente schiava di tutte le esperienze pregresse, o modelli educativi che oggi andrebbero rivisti. Ma come dovremmo vivere?
Immagina che oggi al risveglio non ricordi nulla del tuo passato, neppure i regolamenti imposti, libero da ogni imposizione mentale. Ecco, dovremmo vivere in quel modo, dove se vuoi una cosa te la prendi senza dover rispondere ad assurde regole morali.
Il valore di una persona lo capisci solo quando la perdi, e non per forza deve morire. Quando una persona muore, però, ti strappi gli occhi dalle lacrime, il tuo cuore si ferisce, e non cerchi altro che un ricordo che ti posso portare accanto a lui.
Sei incapace di capire, però, che il distacco emotivo da una persona a cui vuoi bene è peggio della morte stessa. Sei incapace di capire che qualcuno per te avrebbe dato la Vita, e tu in quel preciso istante stavi pensando ad altro. 
Sei incapace di capire, che tutti i tuoi ragionamenti che ti portano ad avere la coscienza a posto, non sono altro che inganni della tua mente. E allora cosa rimane di questa Vita? Niente, non rimane niente, se non le emozioni che hai saputo regalare a quante più persone possibili.  

Nessun commento: