FELICE

FELICE

venerdì 8 maggio 2020

TANTE PICCOLE COSE

L'alba è l'inizio di quel nuovo giorno dove nasce tutto, ma è al tramonto che raccogli le cose migliori. A volte basta solo uno sguardo, con la sigaretta accesa, il finestrino abbassato e tanto sentimento.
Non è un giorno qualunque, ma l'8 maggio 2020. Gli occhi sono sempre gli stessi, hanno il colore del cielo e quello del mare. I capelli luminosi riflettono il sole, il viso è mite, il cuore forse è spezzato.
E' rimasto soltanto vivere, vivere di pensieri e parole, vivere di ricordi, vivere ascoltando quel sottile dispiacere. A volte pensi che della Vita vissuta non rimanga nulla, altre, dove pensi che la scia che hai lasciato nel tuo cammino non si cancelli mai.
Un venerdì come un altro, forse, oppure un giorno dove tutto può cominciare o finire allo stesso tempo, un po' tutto e il contrario di tutto, oppure te che sei l'inizio della Vita in un percorso continuo e costante dove la fine non esiste.
Pensieri e parole, ma soprattutto un linguaggio criptato, difficile, forse incomprensibile, ma pieno d'amore.
Non conosco altre strade, se non quel sentiero che mi hanno insegnato da piccolo, dove scalzo risalgo i tornanti, tra pietre e sterpaglie, spine e ortiche. Un sentiero ostile, arduo, difficile, dove oltre al mio peso porto la mia croce. 
Non è una litania, è solo la Vita mia. 
Sento soffiare la brezza marina, in un immaginario dove tutto ha un significato: ogni cosa è al suo posto, rose e tulipani sommergono quel giardino incantevole, una musica di sottofondo sembra il preludio di un qualcosa di meraviglioso. Ma ad un tratto mi sveglio. Mi accorgo che è solo un sogno della notte e passo avanti, non c'è tempo per fermarsi, specialmente adesso, specialmente ora. 
I sogni, però, ti trovano anche di giorno, ad occhi aperti e spesso ti fanno piangere.
Oggi è così: un cuore grande e tante piccole cose.
Buon WEEK

Nessun commento: