FELICE

FELICE

venerdì 19 giugno 2020

LA PIOGGIA, NON E' ALTRO CHE LACRIME

Oggi 19 giugno 2020 è un giorno buono. Alle soglie dell'Estate un ispirazione ti dà la forza per scrivere un'altra pagina del tuo capitolo. Gattuso dice che il calcio gli ha dato tanto, un ammissione fin troppo genuina. 
Noi non volevamo che la Vita ci desse tanto, ci siamo sempre accontentati di poco. Volevamo soltanto un grazie quando facevamo gli auguri, una risposta alle nostre domande, un'attenzione particolare alle nostre galanterie.
Niente di tutto questo, dall'altra parte si rimane distratti da chissà quale pensiero, indifferenti ai nostri grandi sentimenti.
Ci chiediamo come si può essere così cinici e spietati di fronte a tanta dolcezza. Noi che ci siamo mossi sempre col cuore in mano, veniamo persino accusati di essere falsi, così, da giustificare una nuova relazione, come se il tuo ego non desiderasse altro. Indifferente, come quel sentimento che ti rende piatto come un elettrocardiogramma di una persona che è spirata da poco. Parole inutili, portate via dal vento, insignificanti di fronte a chi è incapace di capire. Incapaci di mettersi nei panni degli altri, incapaci di sentire il peso dei macigni che stanno portando sulle spalle, incapaci di capire che alla fine non sarebbe cambiato nulla.
Ed è così che tutto d'un tratto, il bianco diventa nero, quell'azzurro del cielo e del mare che si fondeva in un sol colore diventa grigio come una giornata d'autunno. E poi la pioggia, già la pioggia, non e' altro che lacrime.

Nessun commento: